Certificazioni
idroconsult è certificata Sincert ISO 9001



EAC

Applicazione di impianti ad osmosi inversa nelle centrali termiche

APPLICAZIONE IN CENTRALI TERMICHE

Il costo  del sistema di trattamento per una centrale termica da valutare non è tanto l’investimento da effettuare quanto i costi di gestione ed i risultati conseguibili.
Nel caso ove il recupero di condensa sia elevato occorre tenere presente che il capitale investito nei generatori di vapore è stato considerevole e che pertanto occorre valutare :

   1. durata del tempo
   2. rendimento di esercizio di combustione
   3. protezione delle reti di distribuzione
   4. protezione dei sistemi di utilizzazione
   5. garanzia del costruttore

Il Costruttore del generatore di vapore fornisce garanzie sul generatore per tempi molto lunghi, garanzie che per essere valide richiedono non solo una accurata attenzione al controllo della combustione ma soprattutto un’accurata depurazione delle acque.

Poiché le acque sono la causa prima degli inconvenienti che anche a tempi brevi si verificano, occorre  soffermarsi su tale argomento per esaminare e prevenire i futuri malesseri.

E’ in virtù di queste considerazioni che è assolutamente consigliabile rivedere il sistema di trattamento il cui unico vantaggio è il basso costo di installazione e nulla più.

I sistemi universalmente riconosciuti più validi sono l’osmosi inversa e la demineralizzazione a resine.
I prodotti chimici condizionanti per centrali termiche hanno un costo sensibile e quindi vengono esclusi.
Inoltre partecipano ad incrementare la salinità in caldaia e quindi accentuano il valore degli spurghi.

L’osmosi inversa risulta il sistema enormemente più affidabile.

La ragione va ricercata nel fatto puramente strutturale del sistema.
Le membrane per la loro struttura non consentono il passaggio di molecole con dimensioni superiori a quelle dell’acqua pura e ciò costituisce una garanzia assoluta.
La stessa cosa non può avvenire nei processi a resina ove durante la fase di rigenerazione è sufficiente l’irregolare funzionamento di una valvola per non completare il ciclo.
Ne consegue che è sufficiente  una rigenerazione incompleta sia del sistema ad addolcimento che del sistema di demineralizzazione, per compromettere le condizioni all’interno del generatore.

Ciò è molto importante considerando che oggi il presidio delle Centrali Termiche, per gli elevati costi del personale, non è più continuativo.

Oltre quindi alla qualità dell’acqua ottenibile, il sistema a osmosi inversa contribuisce più di ogni altro alla sicurezza dell’esercizio, alla riduzione di quei costi occulti che solitamente non vengono valutati.

La Centrale Termica in esame deve essere messa in grado di funzionare sempre al massimo rendimento, minimi costi di esercizio e soprattutto deve durare a lungo.

L’osmosi inversa presenta costi di investimento generalmente più alti sia dell’addolcimento che della demineralizzazione, ma costi di gestione in confronto talmente bassi da risultare nel breve-medio termine enormemente più vantaggiosa.

Quanto sopra è stato espresso in modo succinto in quanto ha lo scopo di attirare l’attenzione dei tecnici su un problema di primaria importanza per un’industria a ciclo continuo.

Fotogallery

zoom

SM 240 - Produzione acqua osmotizzata 10 m³/h » Applicazione di impianti ad osmosi inversa nelle centrali termiche

SM 240 - Produzione acqua osmotizzata 10 m³/h

SM 336 - Produzione acqua osmotizzata 14 m³/h » Applicazione di impianti ad osmosi inversa nelle centrali termiche

SM 336 - Produzione acqua osmotizzata 14 m³/h


Download

Download